Laboratorio NEOS-ORTO
3.jpg
16.jpg
2.jpg
10.jpg

Il progetto Neos-Orto è nato con l’obiettivo di aumentare la conoscenza spazio-temporale e logico matematica dei ragazzi che frequentano l’associazione.

È un progetto che unisce teoria e pratica in modo che una sia di supporto all’altra. Rendendo attiva la didattica non solo è possibile mettere in pratica ciò che viene affrontato sui banchi, ma anche capire e conoscere al meglio la teoria di cui si parla.

La ciclicità dell’anno, il ripetersi delle stagioni, il tempo che scorre… sono concetti astratti che con il supporto della pratica, con gli occhi, le mani, i cinque sensi in generale possono essere compresi al meglio.

La parte teorica di Neos-Orto utilizza vari PowerPoint creati sulle quattro stagioni e video su ciò che le caratterizza: dal cambiamento meteorologico, agli animali, fino ad arrivare agli alimenti, in particolare quelli che crescono negli orti.

Con la creazione di un piccolo orto negli spazi esterni all’associazione piantiamo le verdure di stagione proprio per toccare con mano la crescita, il cambiamento e la ciclicità. Osservare una verdura crescere dal seme crea successione temporale tangibile. Non più solo teorica. È diventata pratica attiva. Lavorare all’aperto, visto il periodo offre uno spazio sicuro dove è possibile l’incontro e la relazione con l’altro. Soprattutto la cooperazione. Curare un orto impone attenzione e collaborazione tra i ragazzi. Occorre fare squadra e questo offre possibilità di stringere relazioni amicali importantissime per tutte le persone.

Laboratorio viaggio intorno al mondo
14.jpg
15.jpg
16.jpg
IMG_20210224_152422.jpg

Con il progetto viaggio intorno al mondo portiamo i ragazzi a conoscere le varie culture che popolano la nostra Terra. È un progetto strutturato con l’utilizzo di video creati dall’equipe e proiettati durante la didattica settimanale. Partendo dall’Italia, viaggiando per tutta l’Europa, atterrando in Africa e ripartendo verso la Russia, l’Asia, poi in America e tutto il resto del pianeta… alla scoperta delle tradizioni, usi e costumi.

Il primo viaggio parla dei cibi. Il cibo è unione e convivialità. Il cibo racconta le storie dei popoli. Partendo da ciò che conosciamo andiamo a scoprire sapori lontani.

Il secondo viaggio intorno al mondo sarà sulle musiche. Dai balli popolari alle hit di ogni paese. Tra similitudini e caratteri unici. La musica è calore. È energia. È emozione.

Il terzo viaggio vedrà i ragazzi nei panni di archeologi. Andremo a studiare un monumento simbolico per ogni paese. I monumenti sono artefatti che testimoniano la bellezza che l’essere umano sa creare.

Il filo conduttore dei tre viaggi è l’interattività. È un progetto volto allo sviluppo di quelle intelligenze, capacità quali creatività, immaginazione, curiosità, stupore, emozione... Attraverso la comprensione del testo, l’osservazione delle immagini e dei video, attraverso le voci e le lingue del mondo, i colori dei cibi, i suoni ed i balli ci avventuriamo nella conoscenza. Ogni volta che scopriamo una parte di mondo, questa viene colorata su una grande cartina appesa ad una parete per toccare con mano il pezzo di terra affrontato e comprendere la strada mancante per coprire tutto il pianeta. Ora più che mai è importante poter viaggiare con la mente, sognare ad occhi aperti realtà da scoprire. Ognuno di noi.